Sanificazione e Disinfezione

PROBLEMA CORONAVIRUS


“Esistono due principali vie di trasmissione del virus COVID-19: respiratorio e per contatto.

Le goccioline respiratorie sono generate quando una persona infetta tossisce o starnutisce.
Qualunque persona che è a stretto contatto con qualcuno che ha i sintomi respiratori (starnuti, tosse) è a rischio di essere esposta a goccioline respiratorie potenzialmente infettive.

Le goccioline possono anche atterrare su superfici dove il virus potrebbe rimanere attivo; quindi, l’ambiente circostante l’individuo infetto può servire come fonte di trasmissione (trasmissione per contatto)”1.

1. WHO: Water, sanitation, hygiene, and waste management for the COVID-19 virus Interim guidance - 19 March 2020 https://www.who.int/publications-detail/water-sanitation-hygiene-and-waste-management-for-covid-19

SOLUZIONE


Per abbattere il virus negli ambienti non è sufficiente affidarsi alla sola pulizia con acqua e detergente ma bisogna ricorrere alle attività di SANIFICAZIONE e DISINFEZIONE2.

2. ECDC: European Centre for Disease Prevention and Control https://www.ecdc.europa.eu/sites/default/files/documents/Infection -prevention-control-for-the-care-of-patients-with-2019-nCoV-healthcare-settings_update-31-March-2020.pdf

Cosa significa SANIFICAZIONE e DISINFEZIONE?


SANIFICAZIONE e DISINFEZIONE si eseguono dopo la pulizia, con detergenti disinfettanti specifici, che riducono al minimo la carica di microrganismi, anche potenzialmente patogeni in ambienti chiusi. La disinfezione ha una efficacia di 99,999% (Coefficiente di abbattimento esercitato nei confronti della pressione infettiva Log 5)3

3. Microbiology for the Healthcare Professional - Di Karin C. VanMeter, Robert J. Hubert, William G. VanMeter

FATTORE TEMPO (Decimal Reduction Time o D-value)


Più alto è il tempo di contatto del prodotto disinfettante e quindi la sua azione sulle superfici, più alta sarà la possibilità di abbattere i patogeni presenti, compreso il coronavirus.
Il tempo di abbattimento è quello indicato dal singolo produttore del prodotto chimico impiegato4.

4. Determination of decimal reduction time (D value) of chemical agents used in hospitals for disinfection purposes Priscila Gava Mazzola, Thereza Christina Vessoni Penna, and Alzira M da S Martins

In assenza di prodotti chimici specifici sono consigliati: “l’utilizzo dei comuni disinfettanti di uso ospedaliero quali ipoclorito di sodio (0,1%-0,5%), etanolo (62%-71%) o perossido di idrogeno (0,5%), per un tempo di contatto adeguato”5.

5. Secondo ordinanza del Ministero della Salute: 005443-22/02/2020-DGPRE-DGPRE-P - Pulizia in ambienti sanitari. ECDC: European Centre for Disease Prevention and Control https://www.ecdc.europa.eu/sites/default/files/documents/Infection -prevention-contro

COME AGIRE?


È importante sottolineare un concetto: la SANIFICAZIONE e la DISINFEZIONE devono diventare delle attività a CADENZA REGOLARE.
Non sanificare e disinfettare regolarmente aumenta il rischio di infezione batterica e virale che se non trattata può portare alla proliferazione dei batteri e dei virus.
Per garantire la salubrità degli ambienti è perciò essenziale attuare adeguate misure di prevenzione, tramite interventi di pulizia e disinfezione frequenti.

La SANIFICAZIONE e la DISINFEZIONE si devono eseguire quotidianamente, anche più volte al giorno, secondo il carico di rischio dell’ambiente specifico.

IL RISULTATO

    
  • Abbatte fino al 99,999% di patogeni6
  • Riduce i livelli di infezione
  • Blocca la contaminazione attraverso le superfici

L’IMPATTO: FATTORE COSTI


Oggi i sistemi comunemente conosciuti per le attività di SANIFICAZIONE e DISINFEZIONE sono prettamente manuali e richiedono lunghi tempi di esecuzione, molta manodopera, hanno costi elevati e una qualità incerta.
 

PROPOSTA FIMAP:
LA MECCANIZZAZIONE DELLE OPERAZIONI DI SANIFICAZIONE E DISINFEZIONE DEGLI AMBIENTI


Fimap ha creato una linea completa di MACCHINE PROFESSIONALI SANIFICATRICI E ACCESSORI che consente di meccanizzare le attività di SANIFICAZIONE e DISINFEZIONE in ambienti di piccole, medie e di grandi dimensioni.

Rispetto ai sistemi manuali, la MECCANIZZAZIONE consente di svolgere queste attività più velocemente e per più volte al giorno CON UN IMPORTANTE RISPARMIO ECONOMICO E UN AUMENTO DELLA QUALITÀ DI TUTTA L’ATTIVITÀ.

L’uso di una macchina permette di intervenire in modo sistematico, regolare e frequente secondo le esigenze dettate dall’ambiente, in base al carico di rischio.

COME FUNZIONANO?

Un gruppo di erogatori installati nella parte posteriore della macchina, micronizza il disinfettante distribuendolo in modo uniforme nell’ambiente.

Oltre che i pavimenti permettono di sanificare e disinfettare, superfici verticali (es. muri e finestre) e arredi.
Il prodotto micronizzato si deposita sulle superfici e le igienizza senza lasciare residui.

È una tecnica dall’elevato potere sanificante e disinfettante, che punta a ridurre la presenza di virus e batteri e aumenta la sicurezza in ambienti dove il rischio che si sviluppino patologie, anche contagiose, è potenzialmente alto.

I VANTAGGI DELLA MECCANIZZAZIONE

RISPARMIO TEMPO

RISPARMIO PRODOTTO SANIFICANTE

RISPARMIO COSTI

Per maggiori informazioni, contatta il nostro ufficio commerciale inserendo nell’oggetto #fimapsanificatori:
Numero Verde

Organizzazione Certificata Q.C.B Italia:
ISO 9001:2015,
ISO 14001:2015,
ISO 45001

Organizzazione certificata SGS:
SA 8000:2014

Organizzazione certificata ICMQ:
ISO 14067:2018

Fimap S.p.A.
Via Invalidi del Lavoro, 1
37059 S.Maria di Zevio - Verona - ITALY
Tel. +39 045 6060411
Fax +39 045 6060417